L'artista

Sono inconsistente...

Come la nebbia...

 sembro solido, ma è solo un'illusione.

Sono sfuggente, come il primo raggio di sole del mattino.

Come un'aquila che viaggia tra le correnti d'aria,

le mie emozioni seguono il tempo, e la mia anima le stagioni.

Quando splende il sole, sono allegro.

E la pioggia mi porta tristezza e malinconia...

 

In primavera sono come nuovo....

Una nuova vita, nuovi amori, e nuovi mondi da scoprire.

 

D'estate, il mio cuore vola alto nel vento,

vivo nello splendore del sole, cresco,

ed esalto la sua energia..

 

In autunno,

mi scrollo di dosso le cose vecchie,

e quelle inutili,

che ho raccolto nel tempo.

Elimino le cose che mi pesano e che rallentano la mia evoluzione.

 

Quando giunge l'inverno mi riposo,

mi preparo per una nuova primavera.

E' un momento per ricordare l'anno passato,

e per sognare l'anno d'avvenire.

 

Le stagioni passano a volte

tutte nello stesso giorno.

E a volte ci vuole più di una vita....

ma passano...

 

Vivo la mia vita su questa terra,

ma non le appartengo,

Sono un viandante,

Che guarda attraverso gli occhi di una maschera,

Nessuno sa chi o cosa sono veramente, e a nessuno interessa.

 

Sono un artista, un'anima libera in un mondo di schiavi,

e tutto questo fa parte di me.

Ma non riesco a capire se sono così,

perché sono un artista..

O se sono un artista,

perché sono così....